La tua azienda è la prima responsabile dei dati personali a lei affidati. Sempre.

È la prima: ovviamente in certe circostanze si può rivalere su altri, ma sarà sempre lei la prima ad essere “attaccata”, specie quando si tratta di sanzioni.

Ma ora veniamo alle domande del Privacy Check-up (il nostro test di autovalutazione gratuito). 

Inizialmente questo questionario era fatto di oltre 100 domande ma, oltre ad essere lungo, rendeva la cosa molto complicata.

Infatti, era necessario conoscere la normativa prima di poterlo fare correttamente, rendendo la cosa di per sé inutile specie nelle parti più “delicate”.

Così ho preferito ridurlo al minimo.

Pur non ricoprendo il cento per cento degli aspetti aziendali, prende però in considerazione quelle aree più facilmente scoperte e, nella realtà, probabilmente attaccabili. 

Il Questionario

Funziona così. Leggi la domanda, guarda le possibili risposte e alla fine avrai una rapida analisi sul livello di adeguamento o meno rispetto alla normativa Privacy.

NELLE DOMANDE ci possono essere dei termini particolari, che ti verranno spiegati nella domanda stessa.

Una prima e importante definizione.

Dato personale: è qualunque informazione che “raccogli” riguardo una persona, come il nome, l’indirizzo, il codice fiscale, la carta di credito, se è un buon pagatore, se è sposata/o, il suo numero di scarpe, etc. Qualunque dato personale di qualcuno di cui conosci l’identità.

Trovi il questionario online qui

w01 created 2022-11-26-14-24-40