Usare il copia e incolla

Usare il copia e incolla

Adesso ti voglio parlare di un sistema rapido e veloce, che ha le sue ottime ragioni di esistere e che potrebbe anche fare al caso tuo.

Avevo un amico che per laurearsi all’università ha utilizzato questo metodo come fosse il prezzemolo, lo usava per passare ogni singolo esame scritto.

Il sistema era semplice e geniale, molto azzardato e per nulla etico, ma devo dire che ha dato i suoi risultati in ogni caso visto che il tipo si è aggiudicato una laurea.

L’idea di base era la seguente. Se devo fare sia gli esami orali sia scritti e per superarli devo studiare ma non ho il tempo (né la voglia) di farlo perché voglio dedicarmi allo sport, considerato che la media di ogni materia è basata sia sulla prova orale che scritta, basta che vada bene allo scritto così pur facendo schifo all’orale posso avere un voto medio sufficiente.

Ricapitolo: se vado bene allo scritto, il fatto di non andare bene all’orale non mi impedirà di superare l’esame.

Così quello che faceva era usare il “copia e incolla”, si metteva seduto nell’area meno visibile dell’aula d’esame, portava fisicamente vicino a lui i più preparati del corso e quando questi avevano finito di scrivere, prendeva i loro fogli d’esame dalle loro mani e li ricopiava.

C’è da dire che dal canto suo la prestanza fisica giocava a suo favore, nessuno si rifiutava di sedergli vicino ne tantomeno si lamentava del foglio d’esame rubato.

Ovviamente l’obiettivo non era laurearsi con il massimo dei voti. Era semplicemente avere il pezzo di carta.

Ma ti posso assicurare che al primo vero esame della vita, nella quale la tua conoscenza non può essere “fasulla” ti schianti con un fragoroso botto.

Puoi usare il copia e incolla anche tu per “essere a norma”?

Si tratta di trovare qualche sito/amico/conoscente che pubblica la documentazione di base che si usa nella redazione dei documenti a supporto della messa a norma ed il gioco è fatto.

Basta che modifichi alcune informazioni fondamentali, come la ragione sociale e l’indirizzo che quei documenti riportano, stamparli e inserirli in un raccoglitore di carta o lasciarli in qualche cartella del computer pronti.

Magari ti vuoi muovere un po’ più furbescamente e ti informi delle cose “fondamentali” della normativa e magari ti accorgi che non hai tutti i documenti, o magari sembra che tu ne abbia di più di quelli che ti ha detto tuo cuggino ma tanto è, come si dice, “meglio in più che in meno”.

A questo punto ti puoi mettere il bollino blu, sperando però che nessuno sollevi il tappeto sotto il quale è stata messa tutta la sporcizia, altrimenti sono dolori.

E non lo dico io, ma il comandante del Nucleo Privacy della Guardia di Finanza: «ditelo, che può scattare il reato» previsto dall’articolo 168 che contempla da sei mesi a tre anni di carcere per falsa documentazione.

Meglio utilizzare un metodo semplice ed efficace per la messa a norma della propria azienda e lasciar perdere i “copia/incolla”.

Vignetta di Paolo Tacconi – TAP

w01 created 2022-10-04-01-06-51